Utilizzando questo sito web, acconsentiall'utilizzo di cookie OK Maggiori info

Valutazione normativa

La valutazione normativa, definita anche come “evolutiva”, “intellettiva” o “neuropsicologica”, identifica quantitativamente il livello intellettivo (I.Q., oppure, in italiano Q.I. “Quoziente Intellettivo”, espresso in punteggi percentuali) oppure l’età di sviluppo (E.S. “età di sviluppo” se viene espresso un risultato in mesi o anche Q.S. “Quoziente di sviluppo” se viene espresso un punteggio in percentuale) o un altro livello prestazionale. Questa tipologia di valutazione mette la persona valutata in relazione alla “norma” cioè alla popolazione a sviluppo tipico; offre la possibilità sia di osservare le strategie cognitive e il profilo cognitivo o dello sviluppo sia di osservare le variazioni di prestazione nel tempo. Gli strumenti più noti utilizzabili per la valutazione normativa con i bambini, gli adolescenti e gli adulti con autismo sono: le scale Wechsler (WAIS –R per adulti, la WISC-IV da 6 a 16 anni e la WPPSI da 4 a 6 anni), la Leiter International Performance Scale – Revised (che è una scala di Q.I. completamente non verbale), la Scala dello Sviluppo Psicomotorio della Prima Infanzia di Brunet e Lezine, le Scale di sviluppo Griffiths (GMDS Griffiths Mental Developmental Scales), la Bayley (Bayley Scales of Infant and Toddler Development).

CreativeMinds WordPress Plugin CM Tooltip Glossary